delim
I 10 STEP CRITICI PER AVERE I MIGLIORI STANDARD DI RIFERIMENTO

I 10 STEP CRITICI
PER AVERE I MIGLIORI STANDARD DI RIFERIMENTO

Indipendentemente dal fatto che si tratti di un standard di riferimento disponibile a catalogo o una miscela personalizzata, ci sono 10 step fondamentali che Restek prende in considerazione e che ci differenziamo dagli altri produttori di standard di riferimento presenti sul mercato:

Revisione dei requisiti del cliente e del metodo:

al fine di stabilire quale miscela di sostanze organiche debba essere prodotta come standard a catalogo i nostri esperti pongono attenzione alle normative emanate a livello mondiale e si avvalgono del supporto di clienti e distributori. Quando un prodotto viene poi scelto in base alle regolamentazioni, alle necessità dei clienti ed in base alla nostra esperienza pluri ventennale , un chimico esperto di Restek formula una miscela stabile che contenga le giuste sostanze alle concentrazioni ideali. Tutte le formulazioni vengono poi sottoposte ad un rigoroso controllo di accuratezza, compatibilità e solubilità da parte di un secondo chimico.

Verifica della Compatibilità e Stabilità:

tutte le materie prime utilizzate nel processo di produzione dei nostri standard di riferimento sono soggette a controlli restrittivi di purezza e la compatibilità chimica è sottoposta al controllo sia di chi formula sia di chi controlla. Effettuiamo anche studi di stabilità in corso ed a lungo termine, oltre che studi di stabilità a breve termine per le spedizioni ed il tutto secondo la normativa ISO Guide 34 e ISO Guide 35, per garantire affidabilità ed accuratezza delle scadenze dichiarate.

Caratterizzazione approfondita delle materie prime:

il laboratorio di controllo qualità Restek (CQ) conferma sia l’identità chimica sia la purezza delle materie prime impiegate per la produzione degli standard di riferimento utilizzando una o più delle seguenti tecniche: GC-FID, HPLC, GC-ECD, GC-MS, LC-MS, indice di rifrazione e punto di fusione.

Calibrazione delle bilance:

tutte le bilance analitiche sono calibrate quotidianamente su 7 livelli utilizzando masse con tracciabilità NIST* ed annualmente vengono calibrate da un ente esterno accreditato ISO/IEC 17025:2005 al fine di garantire misurazioni accurate.
*National Institute of Standards and Technology

Deattivazioni delle parti in vetro e delle Ampolle:

gli standard di riferimento Restek vengono preparati utilizzando matracci di Classe A e/o pipette Classe A. Ampolle e vials utilizzati sia nella preparazione sia nel confezionamento sono deattivati al fine di prevenire la perdita di analiti sensibili.

Mantenimento dell’accreditamento ISO:

nel 2011 l’area di produzione degli standard ed il laboratorio di controllo qualità dello stabilimento di Bellefonte (Pensilvania) ottennero l’accreditamento ISO Guide 34 e ISO/IEC 17025. Questi accreditamenti, assieme alla ISO 9001, mantenuta sin dal 1994, servono a riconoscere che Restek ed i nostri laboratori adempiano ai requisiti di qualità mondiali previsti dall’ International Organization for Standardization (ISO). Le analisi qualitative e quantitative sulla produzione interna ed anche sulle materie prime vengono effettuate all’interno di questi laboratori accreditati ISO. I laboratori Restek accreditati ISO offrono una linea completa di standard di riferimento sia con miscele disponibili a catalogo sia personalizzate su richiesta. Per saperne di più in merito alle credenziali di accreditamento Restek e per visualizzare i nostri certificati (incluso lo scopo di accreditamento), visita: it.restek.com/iso

Ampia disponibilità di documentazione

I nostri materiali di riferimento certificati (CRMs) sono disponibili con 3 livelli di certificazione:

  • Gravimetrico: prodotto fornito con un certificato riportante i dati relativi dell’esatto quantitativo di ogni materia prima utilizzata, la purezza di ogni materiale usato, volume totale preparato, concentrazione calcolata e numero di lotto univoco.

  • Qualitativo: un singolo campione viene prelevato dalla confezione ed analizzato con la tecnica analitica appropriata al fine di verificarne la composizione della miscela. Il prodotto viene quindi fornito con un certificato di composizione completo di cromatogramma relativo alla miscela standard stessa, con identificazione dei picchi, purezza delle materie prime e concentrazione gravimentrica.

  • Quantitativo: un singolo campione prelevato dalla confezione viene analizzato in triplo e confrontato con lotto precedente se disponibile oppure confrontato con un secondo lotto preparato in maniera indipendente. A meno che non sia specificatamente indicato i criteri di accettabilità del lotto sono: il coefficiente di variazione (CV) delle 3 aree derivanti dall’iniezione in triplo del campione non dovrà superare il 5%. La differenza percentuale tra la media delle aree del lotto confrontato con un lotto precedente oppure con un secondo lotto preparato appositamente non dovrà essere superiore al 10% (13% per i gas). Un datapack dettagliato è disponibile sul ns sito it.restek.com/documentation, con tutte le informazioni gravimetriche, i dati grezzi delle analisi effettuate e le statistiche. Tutti i dati relativi alla purezza ed identificazione delle materie prime sono disponibili su richiesta.

La documentazione è disponibile su it.restek.com/documentation.

Confezionamento sicuro ed etichettatura chiara

Ogni materiale di riferimento certificato Restek (CRMs) viene confezionato ed impacchettato in maniera scrupolosa al fine di garantirne una consegna sicura. L’etichetta indica in maniera chiara le condizioni di stoccaggio, sicurezza e scadenza.

Protezione della qualità dopo l’aperura

Al fine di preservare la qualità dello standard una volta aperto forniamo un vial con vetro deattivato e tappo, che consentirà un trasferimento facile del liquido dall’ampolla al vial stesso, ed un successiva conservazione temporanea affidabile.

10  Gestione dei prodotti disponibili a magazzino

Al fine di garantire che gli standard a catalogo (oltre 1500 articoli e ben 4200 composti puri) siano immediatamente disponibili quando ci vengono richiesti clienti, oltre che a garantire la disponibilità di lotti diversi per gli standard di calibrazione maggiormente utilizzati, in Restek prestiamo particolare attenzione all’analisi delle giacenze di magazzino ed al loro reintegro. Inoltre, i prodotti vengono rimossi dal magazzino con mesi di anticipo rispetto alla loro data di scadenza, per evitare che per errore possano essere inviati ai clienti.

Visitateci su it.restek.com/solutions per richiedere le vostre miscele personalizzate.

Per ulteriori informazioni: it.restek.com/reference-standards

Scarica il pdf dei 10 step critici per avere i migliori standard di riferimento

GNSS1556B-UNV

Cosa sono gli standard di riferimento certificati (CRMs)?

Un CRM Restek rientra all’interno di un gruppo di standard di riferimento esclusivi che adempiono ai restrittivi criteri definiti da ISO Guide 34 e ISO/IEC 17025:

• Fatti con materie prime caratterizzate utilizzando metodi qualificati su strumenti a loro volta qualificati.

• Prodotti in laboratori accreditati ISO sotto procedure documentate.

• Rientrano all’interno dello scopo di accreditamento del produttore.

Per saperne di più in merito alle credenziali di accreditamento Restek e per visualizzare i nostri certificati (incluso lo scopo di accreditamento), visita: it.restek.com/iso

Consolidare ordini multipli con Restek

Assieme a standard sia primari sia di sorgente secondaria, potrete aggiungere nel vostro ordine a Restek anche colonne GC ed LC, accessori per la preparazione del campione, accessori GC ed LC e molto altro ancora